Diario fotografico. Copenaghen, sciarpe in seta e tanto caffè.

Questa settimana ho preso una pausa dal blog. Con tutto il rumore, la confusione e lo sproloquio che sono risultati dalle elezioni italiane avevo bisogno di un po’ di silenzio.

Fortunatamente il sole è ritornato a splendere anche a queste latitudini, e non c’è niente di meglio che fare due passi in spiaggia, per rilassarsi. Molti non lo sanno, ma a Copenaghen ci sono delle spiagge bellissime. Quella che vedete qua sopra è vicina all’areoporto, e il ponte che si scorge in lontananza è quello che collega la Danimarca e la Svezia del sud.

I laghi dietro casa erano così fino a tre giorni fa:

Ora il ghiaccio si sta lentamente sciogliendo. Ieri ho perfino piantato dei bulbi nelle fioriere in balcone. Le uniche piante sopravvissute all’inverno sono state l’erica (ora piuttosto secca) e l’edera, che è cresciuta in modo incredibile.

Ieri per la prima volta abbiamo visitato il museo di scienze naturali di Copenaghen, eccovi alcune fotografie.

Mi ha molto colpito l’arrangiamento di questi volatili in ordine cromatico! Il tema di una delle mostre temporanee erano i ragni (vivi). Sapevate che un designer ha realizzato uno scialle in tela di ragno? Eccolo qui:

A questo scialle, che viene dal Victoria and Albert museum (per saperne di più, leggi qui) hanno lavorato un milione di ragni. Quello che vedete è 100% seta di aracnide! Per il momento continuo con i gomitoli di lana, grazie :)

Piccolo inciso che poco ha a che fare col post fotografico: abbiamo  visto il documentario 5 Broken Cameras, e lo raccomando a tutti. E’ stato proiettato alla Cineteca di Copenaghen (Cinemateket), un cinema davvero speciale il cui programma è da tenere sott’occhio in caso di gita nella capitale danese.

Vi lascio con le ultime due foto della settimana. Chiudo con il cappuccino, bevanda che ci ha consentito di superare il grigissimo inverno di quest’anno, e che beviamo in quantità ormai industriali….anche complice il fatto che Copenaghen può offrire dei caffè che spesso fanno concorrenza a quelli italiani. Evvai. Infine una comunicazione di servizio: credo che presto inizierò a pianificare un mini blog-guida a Copenaghen con alcuni consigli dallo shopping ai musei al caffè decente – vi terrò informati! Ci vorrà un po’ di tempo…

Buona settimana.

11 thoughts on “Diario fotografico. Copenaghen, sciarpe in seta e tanto caffè.

  1. Sempre molto interessanti i tuoi post. Mi ha fatto “specie” vedere gli uccellini messi in ordine cromatico e sono rimasta affascinata dallo scialle 100% seta di aracnide… come te rimango fedele ai miei gomitoli di lana e cotone…
    Curiosa attendo la guida.
    Un beso, Benedetta

  2. Che bel reportage cara Valeria! Grazie. Bellissima la tela di ragno, ma seguo te e
    Benedetta e continuo a lavorare la lana! Non riesco ad immaginare di disfare un pezzo di scialle ‘aracnoide’.. Un abbraccio. Paola

  3. Che carino questo blog!! Ti seguo da poco ma scrivi cose davvero interessanti! Sono stata spesso a Copenaghen quando lavoravo e la ricordo, per alcuni aspetti, con nostalgia! Ti leggero’ con curiosità’ .a presto e grazie Federica💜

Your comment here ✎

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...