Un weekend alternativo & low-cost a Copenhagen

Molti credono che Copenhagen sia una città molto costosa da visitare. Non lo nego, la capitale della Danimarca non è un posto economico – però il modo di passare un weekend low-cost si può trovare abbastanza facilmente, almeno seguendo alcune dritte! Di seguito alcuni suggerimenti che spero possano essere utili agli amanti dei paesi nordici.

1. IL VOLO: Copenhagen è collegata da alcune compagnie low-cost come Ryanair e Easyjet. Alcune volte anche la SAS ha tariffe che non sono male, specialmente in bassa stagione.

2. HOTEL. O meglio ostello funky. Quello che vedete nelle foto è il WOODAH Yoga Hostel, aperto da giovani globetrotters amanti dello yoga e dei cibi biologici. A partire da 28 euro avete pernottamento e colazione (lenzuola incluse). Altrimenti ci sono altri ostelli dallo stile più ‘corporate’ che potete trovare facilmente su Booking. Se volete provare gli AirBnB sappiate che ci sono anche houseboat da affittare!  Non costan poco ma più o meno come un hotel.

3. BICI. A Copenhaghen ci si muove in bici! Non siate pigri. Ci sono le city-bike come in ogni altra grande città d’Europa (chiedete al vostro hotel, ostello, host AirBnB dove trovarle) oppure andate da Baisikeli a Vesterbro e affittatele. Baisikeli vuol dire bici in swahili, e in questo negozio potete anche trovare una selezione di Christiania bike (le bici cargo).

4. CIBO. Dopo che avete affittato la bici (magari cargo) precipitatevi al nuovo capannone dei food trucks a Papir Øen (l’isola della carta) al Copenhagen Street Food. Qui potete trovare moltitudini di giovani hipster che si gustano il meglio della cucina internazionale per una decina di euro in tutto. Direttamente sul canale, vista mozzafiato. Altrimenti Kebabistan a Vesterbro per una selezione di fast food turco molto vasta (e molto buono). Se è giovedì sera e non vi sentite a disagio nei centri sociali andata alla folkekøkken vegana (la mensa solidale vegana) allo squat Ungomshuset a NordVest e con 20 corone mangiate bene e siete circondati da teenager arrabbiati vestiti di nero.

5. BAR. Bere costa, ma ci sono posti dove costa di meno. Ci sono anche posti dove costa di meno e non siete necessariamente pressati tra un mare di energumeni sudati e urlanti (come spesso è il caso dei bar con gli shot a metà prezzo). Questi posti più civilizzati si trovano generalmente a Vesterbro e Nørrebro. Ad esempio Props e Harboe, nella stessa via. Nel primo sappiate che tutto quello che vedete è in vendita, incluso sedie e soprammobili. Nel secondo c’è una giovane folla radical chic e spesso reading ed eventi. Ci sono anche molti vecchi tipici bar danesi chiamati Bodega – chiedete in giro qual’è il più vicino a voi e preparatevi a una serata a giocare a biliardo tra vecchi fumanti. Ricordatevi di ordinare uno shot di Fisk (liquore a base di Fisherman) con la vostra pilsner.

Buon divertimento e buon weekend! Se avete altre dritte scrivetele nei commenti please.

2 thoughts on “Un weekend alternativo & low-cost a Copenhagen

  1. Sono appena tornato da Copenhagen, ed effettivamente credo sia la città più cara che abbia mai visitato. Io ho dormito al Generator Hostel, e devo dire che è un bellissimo ostello, con prezzi in linea con quello menzionato da te. Bella città comunque :)

Your comment here ✎

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...