#1 Matrimonio fai da te – la pianificazione & risorse utili online

Qui sopra potete vedere la mia alternativa a Pinterest… nella fase di pianificazione del decor del nostro ricevimento. Anzichè perdere tempo su Pinboard saccarine selezionavo immagini (medio-saccarine) trovate sul blog di Etsy e altri siti simili, stampando il tutto e incollando le immagini su una sorta di quaderno moodboard. Consiglio a tutti di ritagliarsi un luogo cartaceo dove accumulare ispirazione! Pinterest risucchia tempo e energie preziosi, dedicatevi tempo in moderazione :) E quando avete gli occhi consumati dallo schermo potete sfogliare pagine arricchite da vostri commenti, e aggiungere idee o schizzi.

La pianificazione del nostro matrimonio americano è stata piuttosto laboriosa. L’intero evento è stato possibile grazie alla partecipazione attiva di molti amici e famigliari, alcuni hanno preparato le insalate, altri le verdure, altri ancora hanno marinato e grigliato la carne per 80 persone, o passato un intera giornata a confezionare composizioni floreali per tutti i tavoli, o creato opere calligrafiche. Qualcuno ci ha accompagnato a diverse gite in supermercati messicani o ipermercati da nomi evocativi come Smart&Final, e altri hanno passato ore a preparare bomboniere. Con l’aiuto della mamma di mio marito siamo riusciti a coordinare tutta l’operazione senza ricorrere a diagrammi di Gant, ma abbiamo imparato che ci vogliono mesi per preparare un evento del genere, specie con un numero piuttosto alto di invitati. E credo che rispetto agli standard italiani e americani i nostri 80 invitati sono pochi…

Fortunatamente anche internet è un collaboratore prezioso, e in questo primo post voglio segnalare i siti più utili di cui ci siamo serviti nella pianificazione delle nozze, in ordine sparso:

Matrimonio.com è una community italiana con risorse di ogni genere, ma la migliore è senza dubbio il software per creare le disposizioni dei tavoli (Gestore dei Tavoli). Geniale e con un’ottima usability. Se vi piacciono chat e forum trovate anche threads su qualunque argomento, dalla selezione musicale alle suocere.

Offbeatbride è un sito americano per chi non vuole un matrimonio stile Martha Stewart, spettacolare! Qui trovate matrimoni stile Star Wars, stile zombie o vampiri o semplicemente autentici e non necessariamente in toni pastello. Un sito per matrimoni alternativi, diciamo. Ho letto molti dei loro post e ci siamo ispirati alle loro risorse per scrivere il testo della nostra cerimonia. Il sito l’ho trovato grazie alla rivista americana Bust. Se non la conoscete date un’occhiata pure a quella.

Etsy, specialmente la loro vecchia serie Real Weddings, che ora sembra essere terminata. Ho scelto prevalentemente immagini da matrimoni un po’ campagnoli, o abbastanza informali, e molti dei matrimoni presenti sul sito erano ricevimenti all’aperto. Alcuni proprio in parchi nazionali, come il nostro.

 Qui a fianco vedete l’invito che abbiamo scelto, realizzato dall’azienda americana Minted. Non credo spediscano gli inviti in Italia purtroppo. Peccato perchè non mi risulta esistano altri siti simili in Italia, per lo meno con la stessa vasta scelta di stili, prezzi e colori…tutti gli inviti sono personalizzabili!

Per la lista nozze abbiamo scelto di finanziare la nostra luna di miele. Abbiamo utilizzato La luna che vuoi, che ha una funzione bilingue inglese e italiano molto comoda nel nostro caso – avevamo ospiti di molte nazionalità diverse. Il sito vi permette di elencare i diversi elementi del vostro viaggio di nozze, dai cocktail sulla spiaggia alle notti in hotel o le escursioni nella giungla, e potete scegliere prezzi di ogni entità. Per attivare La Luna che Vuoi e siti simili dovete spesso creare un account Paypal Business. Paypal tiene una commissione sulle donazioni.

Pensate PER TEMPO a dove volete andare in luna di miele, se decidete di fare una lista nozze come la nostra…quando mandate gli inviti dovete già comunicare anche la lista nozze. Contate che attivare l’account di Paypal richiede qualche giorno, così come decidere ove sul nostro pianeta volete spendere la luna di miele, e stabilire un itinerario minimo che vi serve per suddividere le quote regalo.

Ultima risorsa che vorrei segnalare è un libro che ho trovato per caso in un negozio di seconda mano, e che si è rivelato utilissimo The DIY Wedding: Celebrate Your Day Your Way

P.S.: Col senno di poi i diagrammi di Gant non sono una cattiva idea :)

P.S.2: Il matrimonio fai da te ritorna a ottobre

Your comment here ✎

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...