Letture autobiografiche per l’estate: Caitlin Moran e Maya Angelou

5482668c8712e_-_howtobeawoman-0812-2-xln

L’estate si avvicina e ho appena letto due libri che consiglio di portare sotto l’ombrellone. O in montagna, o in campagna, o ovunque finiate per passare le vacanze. Il primo e’ How to Be a Woman, scritto dalla giornalista inglese Caitlin Moran (sopra), e tradotto in modo assurdo e surreale in italiano (‘Ci vogliono le palle per essere una donna’, forse non proprio il titolo ideale per un libro femminista!). Vi consiglio pertanto l’edizione in inglese. “Come essere una donna” non andava bene, Sperling?

e15c43844625b52890f47320a498-660x509

E’ un libro leggero ma che fa riflettere. L’autrice riprende la famosa frase di Simone de Beauvoir, “One is not born, but rather becomes, a woman” – donna non si nasce, ma si diventa – e passa in rassegna i condizionamenti sociali e le aspettative incontrati da ogni donna….nel divenire donna. Depilazione, creme di bellezza, guardaroba caspula che devono riflettere lo stile giusto, borse con prezzi esorbitanti, commenti sessisti da parte di uomini e donne: Moran si sofferma in ogni capitolo su un tema specifico, ricordandoci che il femminismo non ha ancora raggiunto i suoi obiettivi, e molte donne sembrano non farci caso. Questa citazione riassume abbastanza bene lo spirito del libro:

“What is feminism? Simply the belief that women should be as free as men, however nuts, dim, deluded, badly dressed, fat, receding, lazy and smug they might be. Are you a feminist? Hahaha. Of course you are.”

Prendendo spunto con ironia dalle proprie esperienze personali l’autrice rielabora e rivede vecchie teorie femministe in chiave contemporanea e dimostra che di strada da fare ne abbiamo ancora tanta.

9780553237795-us-300

Il secondo libro che consiglio e’ il primo volume dell’autobiografia di Maya Angelou, la poetessa e scrittrice afro-americana scomparsa di recente. Il volume si intitola I know Why the Caged Bird Sing (1969). Purtroppo non sono riuscita a trovare la traduzione in italiano, ho letto l’originale in inglese.

Angelou e’ una scrittrice straordinaria, un’attenta osservatrice della societa’ americana conservatrice e intollerante della sua infanzia e giovinezza. I temi trattati sono forti – abusi sessuali subiti in tenera eta’, razzismo – ma si alternano a pagine di pura commedia. Il volume si conclude con il suo trasloco a San Francisco all’eta’ di 17 anni…e lascia il lettore con una voglia irresistibile di leggere il seguito.

Entrambi i libri sono ritratti di donne – il primo ha un taglio saggistico ed e’ scritto da una giornalista e comica inglese senza filtri, il secondo e’ un’opera letteraria scritta da una poetessa americana. Cio’ che li accomuna e’ la lucidita’ con cui riflettono sulle proprie esperienze personali rendendole universali.

Your comment here ✎

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...