DIY / Cucula – Rifugiati e autoprogettazione

Juli 2014
Juli 2014 / photo by CUCULA

Maiga, Moussa, Ali, Saidou e Malik sono rifugiati provenienti dal Niger e dal Mali. Dopo essere arrivati a Lampedusa nel 2011 hanno deciso di viaggiare fino alla Germania, nella speranza di trovare lavoro. Ora sono coinvolti nel progetto CUCULA a Berlino, dove con l’aiuto di un product designer costruiscono e vendono mobili. Cucula significa “creare insieme” nella lingua Hausa dell’Africa Occidentale. Alcune delle prime sedie costruite da CUCULA portavano tracce della loro storia…come questi pezzi di barche naufragate a Lampedusa (Photo: Cucula)

cucula_05Cucula_21-copyright-Verena-Brüning

CUCULA si serve dei design dell’ italiano Enzo Mari, che nel 1974 ha pubblicato il libro Autoprogettazione (riedito di recente da Corraini). L’intento del volume di Mari era proprio quello di fornire chiunque con dei progetti semplicissimi da riprodurre, in modo da stimolare la gente a costruire mobili. L’idea era creare:

un progetto per la realizzazione di mobili con semplici assemblaggi di tavole grezze e chiodi da parte di chi li utilizzerà. Una tecnica elementare perchè ognuno possa porsi di fronte alla produzione attuale con capacità critica.

Mari ha garantito al team di CUCULA il diritto a usare e sviluppare ulteriormente i suoi design!

cucula Werkstatt 13.01.2015
Photos: Cucula Werkstatt

cucula_04Visita il sito di CUCULA > http://www.cucula.org/en/

Cimentatevi con l’autoproduzione seguendo i disegni di Mari > http://www.matthewlangley.com/blog/Enzo-Mari-Autoprogettazione2.pdf

DIY: cianotipo rapido aka le stampe solari

Il cianotipo è uno dei tipi di stampa fotografica più antichi, e produce immagini dal caratteristico colore blu.

In molti musei e librerie sono ormai reperibili dei mini kit per realizzare stampe simili…senza doversi procurare i vari ingredienti necessari. Sono le cosidette ‘stampe solari’, e la mia marca preferita è la Natur Print Paper. Ho utilizzato la loro carta fotosensibile per realizzare la piccola stampa che vedete qui sopra.

Difficoltà: estremamente semplice, direi che è un progetto ideale da realizzare anche da bambini dai 3 anni in su (con l’aiuto di un adulto o di un bambino più grande).

Cosa serve: 1) carta fotosensibile, 2) foglie secche (nel mio caso alcune felci del mio bouquet di nozze) o qualunque cosa vogliate stampare…potete usare dai negativi bianco/nero a qualunque oggetto di cui vi piaccia la sagoma, 3) pellicola trasparente, 4) una bacinella di acqua e 5) il sole. Con questa tecnica potete realizzare veri e propri collage sovrapponendo oggetti di forme e consistenze diverse. Istruzioni dopo la foto sottostante!

Come funziona:

  1. Disporre un foglio di carta fotosensibile su una superficie piana, possibilmente fissandolo con degli spilli ad un supporto.
  2. Sovrapporre le foglie o gli oggetti prescelti. Se usate foglie o oggetti leggeri disponete un foglio di pellicola trasparente in modo da fissarli in caso di vento…
  3. Esponete il tutto al sole per circa 2 minuti fino a che la carta diventa blu pallido. Non sovraesporre! La stampa si svilupperà successivamente in acqua.
  4. Rimuovete gli oggetti dalla carta, proteggete la stampa dal sole diretto e immergetela per un minuto in una bacinella piatta piena di acqua (possibilmente in un luogo coperto dalla luce).
  5. Fate asciugare su una superficie piatta.
  6. Appiattite la stampa asciutta sotto una pila di libri!

Save

DIY: Moleskine rivestito di stoffa

Questo è un craft semplicissimo. Se avete sottomano della stoffa di medio spessore, un quaderno tipo moleskine, della colla vinilica e un paio di forbici avete tutto ciò che occorre. E avrete confezionato un quaderno unico…soprattutto se la stoffa che usate ha valore sentimentale o appartiene alla vostra famiglia (vecchie lenzuola della nonna?). In questo caso ho usato una stoffa africana comprata da un parrucchiere afro di Bergamo – 25 euro per 6 metri!

Difficoltà = principianti

Costo = minimo (specie se usate un quaderno non di marca)

Tutorial = ne avevo pubblicato uno tempo fa, eccolo qui. Risale alla preistoria di questo blog quando scrivevo in inglese.

Tutorial: trofeo con la stampante laser

IMG_4499Scroll down for the English version.

Ho creato questo trofeo testa di cervo grazie alla tecnica dell’incisione e taglio laser, utilizzando una stampante laser che abbiamo in ufficio…e che è disponibile in molti FabLab, ovvero i laboratori di fabbricazione digitale. Se non siete mai entrati in un FabLab è ora di rimediare! Eccovi qui una mappa/elenco.

Ma torniamo alla macchina per taglio e incisione laser. Una volta che ne avete trovata una potrete realizzare una quantità incredibile di lavori.

Per prima cosa dovete però preparare un file da stampare: 1) Usando un programma di grafica vettoriale come Adobe Illustrator o Inkscape crea la tua illustrazione (alcune utili istruzioni le trovate qui). Ricorda che TUTTE le parti vettoriali della tua grafica saranno tagliate, quelle rasterizzate vengono solamente incise. Lo spessore delle linee vettoriali e’ molto importante, leggi bene le istruzioni nel link in parentesi qui sopra e le impostazioni della macchina laser.

2) Esporta il tuo file in un PDF. Clicca stampa (assicurati di essere connesso alla stampante laser, che questa sia accesa, e che il sistema di ventilazione sia acceso – ma a questo in genere ci pensano gli assistenti del FabLab). Qui ho trovato un file per realizzare un trofeo simile.

3) Regola le impostazioni di stampa in base al materiale che usi e al suo spessore – le stampanti sono fornite di un manuale da cui potete ricavare tutti questi dati e inserirli in fase di stampa.

4) L’incisione impiega molto più tempo del taglio…sappiatelo in caso abbiate arricchito i vostri design con dei pattern complessi o delle textures fotografiche. 5) Una volta che il prodotto e’ finito pulitelo con un panno appena inumidito, il laser brucia materiale e lascia residui (scuri in caso di cartone e legno ad esempio). Ora che avete realizzato la vostra prima stampa con questa macchina sono sicura che volete correre a farne subito un’altra!

——————————————————-

This week I finally learned how to print with a laser cutter, it is very easy and fun. This is a brief step-by-step explanation with some useful links. You can find laser cutters at your local FabLab :) I hope this tutorial will inspire you to give it a try!

1) Prepare your design with a vectorial graphic software like Adobe Illustrator or Inkscape. Remember: each vector line will be cut by the machine, and all that is rasterized will be engraved. Here you can find very good instructions on how to prepare your design for the laser cutter. Another thing to remember is that the stroke thickness should be normally under 0,001 p – but check your machine manual for more details. If you want to make a deer like mine, this is a similar pattern you could use!

2) Export your file in a PDF and press PRINT (be sure to be connected to the machine, turn it on and turn on the ventilation system). Now you have to adjust the settings for printing – use the laser cutter manual for it. You will see a list of material and thickness, just copy the right parameters for speed and power according to your material and you are good to go.

3) Wait. Just so you know it takes longer to engrave than to cut. If cutting a small square takes about 3 seconds, the same pattern engraved will take 1 minute 26 seconds approx. While engraving, the laser moves from left to right across the whole area and then moves down. While vector cutting, the machine just traces the lines of the cut. 

4) When you are done, carefully remove your design and clean it with a slightly wet cloth. Enjoy.

DIY cucito: Pupazzetto per bimbi

Tutti i bimbi piccoli hanno bisogno di un pupazzetto senza braccia – così rapido da realizzare! :-) Per questo pupazzino ho utilizzato alcuni pezzi di feltro (per il muso), un po’ di ricamo con filo nero per gli occhi e la bocca, e una stoffa Ikea piuttosto spessa. E naturalmente poliestere per riempirlo. La prossima volta aggiungerò le braccia, possibilmente in feltro nero.

All kids need an armless stuffed animal like this one. So fast to make, but perhaps next time I will add some black felt arms as well. It looks a bit creepy like this (which I like). I used Ikea fabric, felt and stuffing and it was a very fast project. I hope little Norah will enjoy it :)

P.S. The f-word poster in the background comes from Good Fucking Design Advice

DIY: custodia per e-reader. Tutorial step by step

Eccomi di ritorno, questo blog è ancora vivo e vegeto…Prima di tutto buon anno a tutti! Inauguro il 2014 con una nuova custodia per il mio e-reader. Ammetto di averlo comprato un anno fa e di averlo usato solo una volta….è dura. Preferisco leggere i libri in formato cartaceo ma stiamo esaurendo lo spazio in casa.

Questa custodia in stoffa è un progetto molto rapido. Il mio e-reader è un Kobo. Non sono un’amante dei Kindle perché amo gli e-reader che supportano i formati open, e il Kobo è tra questi.

Se volete creare una custodia per il vostro lettore potete scegliere se aggiungere un po’ di materiale protettivo all’interno (come ho fatto io) oppure semplicemente scegliere una stoffa grossa – magari di quelle per ricoprire i divani – e non complicarvi la vita con la fodera e il materiale protettivo. Questo tutorial è per coloro che vogliono seguire la seconda opzione, meno complessa.

Vi serve: 1) stoffa, 2) una cerniera lunga circa 4 cm in più della larghezza dell’e-reader, una macchina da cucire (o ago e filo).

Per prima cosa disegnate il vostro cartamodello! Prendete il vostro e-reader e mettetelo su un pezzo di carta (un foglio A4 va benissimo). Disegnate i contorni del lettore sul foglio e poi aggiungete le misure illustrate qui sopra, con matita e righello, disegnando un rettangolo più grande. Questo sarà il modello che userete per tagliare la stoffa.

Poi è il momento di cucire la zipper ai due rettangoli di stoffa, uno alla volta:

Cucite la zipper e ripetete l’operazione illustrata qui sopra con l’altro rettangolo di stoffa.

Et voilà. Ho cucito una seconda custodia per il Kindle di una mia amica che parte oggi per il Sudamerica, dove passerà almeno nove mesi a fare ricerca. Eccone un dettaglio (come vedete questo ha la fodera):

A presto e buona settimana.

Save

Grafica & crafts: Dicembre 2013

Quando ho iniziato a scrivere su questo blog, in inglese, una delle mie intenzioni era catalogare e condividere le risorse di grafica e crafts che trovavo in giro per la rete. Ho deciso di ritornare a farlo, ma consolidando i post in un’unica ‘rubrica’ mensile che raccoglie le scoperte più interessanti. Spero che possa essere utile anche a voi!

1. Devo per forza iniziare da Marimekko, una delle mie marche di design preferite: sul loro blog potete scaricare ogni mese uno sfondo per il desktop del computer, con o senza calendario. I motivi sono gli stessi delle loro stoffe.

twisti-blog-feature-700July-2012-Ryijy-blog feb2013-tilkkutakki-710x360-blogimage12. Una risorsa per gli aspiranti grafici, i graphic designer, o chiunque ami giocare con Photoshop, Illustrator e il proprio blog (o sito internet): su Graphic Burger troverete moltissimi file PSD di alta qualità, textures, background, mock ups…insomma dateci un’occhiata subito. Qua sotto potete vedere uno degli elementi che potete scaricare gratis.

Stripes-Shadow-Text-Effect-6003. Se volete provare a inserire uno sfondo diverso sul vostro blog e vi piacciono le texture leggere e minimaliste vi consiglio Subtle Patterns, un altro sito con risorse da scaricare gratuitamente. Potete usare gli sfondi anche per altri progetti di grafica o per fare scrapbooking digitale.

4. E ora un paio di link dedicati al mondo dell’homemade. Il primo è dal fantastico sito di Hermes dove potete scaricare il template di alcune bellissime clutch! Da stampare e assemblare, e sono stupende….io me ne sto stampando un po’ da usare per Natale. Eccole:

Photo: Truebluemeandyou

5. Infine ecco un crafty blog da leggere durante queste (lunghe) vacanze di Natale, vi piacerà soprattutto se avete bambini – ma non solo. Si chiama Dana Made It e me lo ha fatto scoprire una lettrice di questo blog. Grazie Ornella!  Il blog è colmo di tutorial e video tutorial di cucito deliziosi (donna, accessori, bimbi), ricette, craft con diversi materiali.

Immagine 2Enjoy! Ci rivediamo a gennaio con questa rubrica, ma a tra poco con altri post :)

Buon weekend a tutti!

DIY: stampini per Natale

Settimana scorsa ho creato due nuovi stampi per Natale, da usare per decorare carta da regalo, stoffa o biglietti di auguri. E’ un procedimento molto semplice, ma occorrono dei mini scalpelli (o sgorbie) per intagliare il materiale con cui volete realizzare gli stampini. Le immagini del cavallo e della renna le ho fotocopiate da un libro di ricamo giapponese e riportate sul materiale da intagliare.

Qui sopra vedete un blocco di linoleum (più scuro) e un blocco in vinile (rosa). Sia gli scalpelli che i blocchi sono stati acquistati negli States, ma la marca è reperibile facilmente su internet – si chiama Speedball. E’ la mia preferita, ve la consiglio. Se volete provare a fare stampi e timbri date un’occhiata a questo bellissimo tutorial in italiano.

Sicuramente farò altri stampini questo weekend!

Crafts dallo spazio…chi partecipa?

source: NASA
source: NASA

L’astronauta americana Karen Nyberg, in missione spaziale sull’International Space Station, è una grande appassionata del cucito…e si è portata il lavoro in orbita! Karen sta lavorando ad un quilt, e invita tutti quanti a partecipare:

“I’m inviting all of you to create your own star-themed quilt block. We’ll be combining them with my block to create a quilt for next year’s 40th anniversary International Quilt Festival in Houston. I can’t wait to see what we make together.” (dalla pagina FB dell’astronauta)

Trovo che sia un’idea fantastica. Probabilmente Karen ha cucito il primo quilt spaziale – a meno che qualche altro astronauta abbia avuto lo stesso hobby!